,

SANTIAGO CALATRAVA ALLA CONQUISTA DI LONDRA

SANTIAGO CALATRAVA ALLA CONQUISTA DI LONDRA

L’architetto spagnolo a Londra per il piano di riqualificazione della penisola di Greenwich

Dopo aver realizzato iconiche strutture zoomorfe in giro per il mondo, le ultime delle quali a New York e Rio de Janeiro, Santiago Calatrava torna in Europa per firmare la sua prima opera a Londra.

L’architetto spagnolo, in presenza del sindaco di Londra Sadiq Khan, ha presentato giovedì scorso il suo primo progetto nella capitale inglese, un’opera da lui stesso considerata come la sintesi della sua lunga carriera.

Un piano urbano da 8,4 miliardi di sterline, qualcosa senza precedenti anche per una megalopoli come Londra, con cui il colosso asiatico Knight Dragon trasformerà la penisola di Greenwich in un immenso distretto da 15.720 unità abitative.
E per il progetto-simbolo della mega operazione, ovvero Peninsula Place – facente parte del Peninsula Center, uno dei sette nuovi quartieri che verranno costruiti nella zona – non poteva mancare un grande nome e la scelta è caduta sull’archistar di origine spagnola Santiago Calatrava. È a lui che la società ha affidato la progettazione del landmark urbano da un miliardo di sterline – concepito come un articolato complesso multifunzionale da 130mila metri quadrati – che sorgerà accanto alla bianca cupola dell’O2 Arena opera di Sir Richard Rogers .

Raggiunta la penisola con la Jubilee Line, i visitatori emergeranno in un giardino d’inverno alto 24 metri, collegato a una galleria con caffè, negozi e ristoranti. Un passage dalle forme organiche, le cui esili colonne arboriformi – «in omaggio al ricco patrimonio architettonico di Londra e alle grandi opere di Paxton e Brunel» – sosterranno una spettacolare copertura vetrata.

Coronano il complesso – che ospiterà anche un teatro, un cinema e un centro benessere – tre torri a gradoni per uffici, un hotel e 800 residenze con terrazze verdi. A collegare la galleria a un nuovo parco affacciato sul Tamigi sarà uno scultoreo ponte strallato bianco, inconfondibile firma dell’architetto di Valencia, autore ad oggi di oltre 50 ponti.

Valerio Passera
Meet the author / Valerio Passera

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>