LA FORZA E L’AUDACIA DI DONATELLA VERSACE

LA FORZA E L’AUDACIA DI DONATELLA VERSACE

Diversità, forza e individualità: la consapevolezza del potere del corpo e della mente femminili.

Donatella Versace, come Miuccia Prada, si rivolge alle donne indipendenti, libere e forti. Molto diverse nello stile, molto simili nel ruolo centrale da occupare nel mondo.

Se la scorsa collezione della maison è stata caratterizzata dall’influenza dello sportswear, questa volta è lo streetwear a farla da protagonista.

La maison propone un mix romantico e sportivo, di fiori e di plaid, femminile e maschile.

I colori sono vividi, le trasparenze audaci, come l’attitudine.

Il nuovo completo femminile ha spalle rotonde ben costruite e un taglio doppiopetto che definisce la silhouette.

È indossato sopra una t-shirt bianca, che lancia messaggi di ottimismo, come “Courage”, “Loyality” e “Unified”, e una gonna-sottoveste di tulle.

C’è chi come la direttrice creativa della maison della Medusa ama comunicare in maniera diretta, lasciando il basso profilo ad altri.

E in questo sta la forza e l’essenza della casa: l’audacia, il coraggio.

Chi si aspettava che Riccardo Tisci accanto a Donatella a fine sfilata, o nel front row, è rimasto deluso.

Ma anche se siamo certi che all’annuncio ufficiale manchi pochissimo, vogliamo rimarcare quanto ci sia piaciuta Donatella Verace in questa collezione.

C’è il momento per riflettere, e c’è quello per agire e prendere una posizione, e lei lo ha saputo cogliere, a differenza di molti altri suoi colleghi e colleghe.

E quindi arriverà il momento del nuovo corso, ma una donna con questo carattere, così sicura da scegliere  modelle che nell’acconciatura, nel trucco e nell’incedere  sulla passerella la ricordano moltissimo, siamo certi che occuperà un ruolo centrale ancora a lungo.

 

Lorenza Dalai
Meet the author / Lorenza Dalai

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>