Collezionisti e valore dell'arte in Italia
Arte,  Intesa Sanpaolo per l'arte

Collezionismo d’arte – La nuova collana di Intesa Sanpaolo

Collezionismo d’arte in Italia – Intesa Sanpaolo lancia una nuova collana edita da Skira

La prima iniziativa editoriale di Intesa Sanpaolo, edita da Skira, si sofferma sul tema del collezionismo in Italia attraverso un’indagine sul mercato dell’arte oggi, un fenomeno sommerso che tuttavia rappresenta un elemento cardine per la sopravvivenza dell’intero sistema dell’arte.

Dopo il  primo corso di Alta Formazione per manager culturali diretta da Michele Coppola, Intesa Sanpaolo consolida il proprio impegno in ambito artistico e analizza i nuovi trend nell’acquisizione di opere. La collana, attraverso un metodo di rilevazione basato su dati affidabili, analizza informazioni inedite e restituisce una fotografia chiara dell’attuale situazione del collezionismo in Italia.

All’interno di questo nuovo scenario, in cui i tassi di interesse sono sensibilmente più bassi e lo rimarranno ancora per un po’, anche il concetto di investimento in arte si è trasformato, diventando totalmente diverso da quello del passato, in cui si ragionava sull’opera in termini di ‘‘bene rifugio’, ha spiegato Tommaso Corcos, Amministratore Delegato Fideuram. “Oggi l’arte non è più un bene rifugio, bensì un modo attento e intelligente per diversificare le proprie ricchezze. E noi intendiamo rendere questa diversificazione tanto più efficace e funzionale attraverso l’affiancamento dei nostri esperti”, ha aggiunto, riferendosi ai servizi di consulenza che Intesa Sanpaolo offre ai propri clienti.

Chi sono i collezionisti secondo Intesa Sanpaolo?

Secondo Intesa Sanpaolo i collezionisti in Italia sono per il 70% del totale di sesso maschile; il collezionista medio è laureato e con un’età media 58 anni; risiede nelle regioni più ricche del paese ed appartiene alla categoria degli imprenditori, dirigenti d’azienda o liberi professionisti. Tuttavia si evidenza anche una crescita nel collezionismo femminile o di coppia.

Le modalità di acquisizione sono sempre più variegate. Non si collezionano solo opere d’arte, ma anche fotografia e design.

Il 35% del campione possiede tra le 100 e le 250 opere; gli acquisti medi oscillano tra le 8 e le 10 opere all’anno e gran parte dei rispondenti afferma di dedicare all’attività collezionistica più della metà del proprio tempo libero. Parliamo di una passione che diventa quasi totalizzante

Il collezionismo in Italia è quindi ancora legato al gusto personale e guidato dalla passione individuale per l’arte. Tuttavia 3 su 10 degli intervistati affermano di essere attratti anche dalla natura economica del bene artistico. L’arte diventa quindi un asset.

Collezionismo Intesa Sanpaolo
Michele Coppola, Intesa Sanpaolo

Collezionismo d’arte in Italia – Il volume e gli autori:

Il volume si compone di sette blocchi tematici. E i suoi autori sono: Guido Guerzoni, Flaminia Iacobucci, Alberto Fiz, Silvia Anna Barrilà, Paola Musile Tanzi, Francesca Bacis, Andrea de’ Mozzi, Enrico Maria Mancuso, Federica Menga, Edoardo Pedersoli, Mattia Pivato, Michele Coppola.

Può interessarti anche:

Primo Corso di alta formazione offerto da Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo e l’Academy per le imprese: corsi di formazione per imprenditori e manager 

Tiepolo a Milano alle Gallerie d’Italia. Una mostra sul grande artista

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *